Ricerca Immobili
Living in valdorcia real estates in tuscany
In ricordo del Premio Nobel Rita Levi Montalcini
mercoledì 30 dic 2015 Alle ore : 12:36
Il 30 dicembre 2012 se ne andava all’età di 103 anni Rita Levi Montalcini, Premio Nobel per la medicina nel 1986, grazie alla scoperta e all’identificazione del fattore di accrescimento della fibra nervosa, e senatrice a vita dal 2001, nominata dall’allora presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, che la scelse per i suoi meriti sociali e scientifici.
Una vita dedicata alla ricerca quella della scienziata che dal 1992 era anche cittadina onoraria della città del Brunello. “Decidemmo di donarle la cittadinanza onoraria - spiegò alla MontalcinoNews Mauro Guerrini, l’ex sindaco di Montalcino che all’epoca consegno le chiavi della Città alla scienziata - quando scoprimmo che il suo cognome derivava dal fatto alcuni suoi avi, in epoca ormai lontanissima, vissero, per un periodo di tempo, proprio nella città del Brunello”. Tutti a Montalcino ricordano la solenne cerimonia, al Teatro degli Astrusi, durante la quale Rita Levi Montalcini ricevette le chiavi della città. “Era una donna vivace - prosegue Guerrini - molto dinamica e fu felicissima di quell’importante riconoscimento. Ricordo con piacere quel pomeriggio perché fu un onore poter annoverare fra i nostri cittadini, anche se in modo simbolico, un personaggio di grande importanza che grazie al suo lavoro aveva ottenuto il più alto e ambito riconoscimento, il Nobel per la medicina, a livello mondiale”.
Ma i contatti con la Montalcini, per la città del Brunello, non finirono nel 1992, in occasione del suo centesimo compleanno, l’ex sindaco Maurizio Buffi si recò a Roma, nella sede della fondazione intitolata alla stessa Montalcini, per portarle in dono la “riproduzione autentica del conio della Repubblica senese in Montalcino” (1555 - 1559). Buffi, in quell’incontro disse: “Ci onora particolarmente consegnare questa moneta simbolo della difesa delle libertà in quanto la nostra concittadina Rita Levi Montalcini è un’eccezionale espressione di conoscenza scientifica e interprete della ricerca di libertà dei popoli dalle oppressioni”, riferendosi a quando, nel 1938, lei, di origine ebraica, fu costretta a causa delle leggi razziali a trasferirsi in Belgio, dove con eccezionale forza di volontà continuò le sue ricerche in un laboratorio fatto in casa. Rita Levi Montalcini fu commossa dal dono e dalle parole del sindaco ed espresse la volontà di ritornare presto a visitare Montalcino. Nell’incontro, a sua volta donò al sindaco alcune delle sue più note pubblicazioni definendo Montalcino “una città bellissima, piena di storia e di cultura”. Uno scambio che certamente, almeno da un punto di vista simbolico, fu di grande importanza visto che dopo aver ricevuto sia le chiavi della città che la moneta simbolo della repubblica senese ricambiò con la consegna dei preziosi frutti del suo lavoro.
FONTE:http://www.montalcinonews.com/2015/12/in-ricordo-di-rita-levi-montalcini/

Condividi nei social network  

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network  
news e territorio
a project by
project by Webmouse - web & communication
AGENZIA IMMOBILIARE LIVING IN VALDORCIA di Guidotti Letizia
Sede: Via Dante Alighieri, 33b - 53027 San Quirico d’Orcia (Siena) P.I. 01350360523 REA SI-140684
tel.+39 0577 899922 cel.+39 339 3674235 - Email info@livinginvaldorcia.com